Gioco Blackjack
Titan Bet

FILM BLACKJACK

Il team di Blackjack del MIT


Se siete nuovi al blackjack, potreste non aver mai sentito parlare di queste persone. Potreste chiedervi come può esserci un collegamento tra il MIT (il Massachusetts Institute of Technology) e il blackjack.Beh ce ne sono molti. Il blackjack ha molto a che fare con i numeri e gli studenti di questo istituto sono piuttosto bravi nel campo.

A partire dalla fine degli anni ’70, un gruppo di giovani intraprendenti – alcuni studenti ed ex-studenti – del MIT (più alcuni della Harvard Business School e della Harvard University) hanno usato le loro capacità matematiche per creare delle tecniche di conteggio delle carte ed altre strategie che li avrebbero resi i re dei tavoli di blackjack. Come è iniziato tutto ciò?

Il fatto è che c’era un corso offerto durante l’Independent Activities Period (IAP) chiamato “Come scommettere, se dovete”. Un gruppo di studenti che partecipò a questo corso andò poi ad Atlantic City per mettere alla prova le loro nuove abilità.

Sfortunatamente fecero un buco nell’acqua. Tuttavia non erano pronti a lasciar perdere e due dei membri del gruppo iniziale crearono il loro corso IAP e continuarono l’attività. Ma ancora non furono capaci di ottenere al tavolo del blackjack i risultati che desideravano.

Non era ancora il 1980 quando Bill Kaplan e J.P Massar si misero insieme e le entrate cominciarono ad essere significative. Ciò avvenne perché capirono che i giocatori singoli utilizzavano il loro proprio metodo di conteggio – ed i metodi erano tutti differenti. Lì stava la causa del loro insuccesso.

Quindi Bill Kaplan e J.P. Massar capirono cosa impediva al team del blackjack di avere successo nei loro sforzi al tavolo da gioco. Cosa successe poi?

Bill Kaplan, dopo aver osservato la squadra in azione, fece una proposta – avrebbe finanziato la squadra e l’avrebbe guidata. Al momento i membri del team non apprezzarono l’idea. Quello che Kaplan voleva era trovare dei finanziatori e gestire il team come se fosse un’azienda.

Si sarebbero dovute seguire delle procedure di gestione, si doveva strutturare un sistema di conteggio e di puntate, i giocatori avrebbero dovuto seguire un addestramento ed una procedura di approvazione, e così via. Naturalmente veniva a mancare lo spirito di libertà del gruppo.

Tuttavia, la loro passione per il blackjack e la consapevolezza che Kaplan era competente nel campo ebbero la meglio. In questo modo nacque la prima squadra di blackjack del MIT. Questo accadeva il 1 agosto 1980. Il fondo totale ammontava quasi a 100.000 dollari, con soldi che provenivano dai giocatori e da altri finanziatori. In 10 settimane il loro gruzzolo iniziale era più che raddoppiato.

Così si sviluppo la storia. Ciò che era cominciato come un team teoricamente imbattibile ma nella realtà pratica fallimentare, diventò una oliata macchina di conteggio delle carte. Il MIT Blackjack Team girò in lungo ed in largo ottenendo tremendi successi in vari casinò e diventando famosoi in tutto il mondo. La storia viene raccontata nel film 21.



Basato sul best-seller “Bringing Down the House” di Ben Mezrich, farà probabilmente aumentare l’interesse per il blackjack nei casinò, come una manciata di libri sul gioco ha già fatto nel passato.

Il film, che ha come protagonisti Kevin Spacey, Jim Sturgess, Kate Bosworth e Lawrence Fishburne, parla di un gruppo di geni matematici studenti del MIT guidati da un professore (Spacey) che usavano metodi per il conteggio delle carte nei casinò di Las Vegas per vincere tutto il possibile.

Anche se il conteggio delle carte non è illegale, nei casinò è più che disapprovato. Se c’è il sospetto che un giocatore stia contando le carte, potete star sicuri che un omone andrà a picchiargli sulla spalla e gentilmente gli chiederà di fare i suoi giochetti da un’altra parte. Tuttavia, i casinò sperano che la gente vada a vedere il film, creda di poter contare le carte e poi rimanga al verde...


Grazie per avermi letto, spero di esservi stato utile, per ora divertitevi con questa versione di blackjack gratis ! Come di dice, la pratica rende perfetti!


luckyclic noit 250 offer 468x60 (2)

Contattatemi su Facebook per qualsiasi informazione, grazie, Francesco.



Blackjack Online

Perchè andare in un casino quando si può giocare da casa?

1. Si può giocare al blackjack on-line con un solo mazzo di carte, un gioco che raramente si trova nei casinò regolari.

2. Si possono trovare giochi con vincite migliori.

3. Si può giocare con una velocità superiore di un gioco regolare gestito da un croupier.

4. Si può giocare da casa e non si ha bisogno di viaggiare per raggiungere il casinò in cui giocare.

5. Non c’è bisogno di aspettare per sedersi al tavolo. I Giochi On-line hanno sempre un posto libero.

6. I Casinò On-line hanno limiti di gioco più flessibili così potete giocare al gioco adatto alle vostre finanze.

7. Non è possibile contare le carte o monitorare quando si mischiano le carte, ci si può concentrare sulle strategie di base del gioco.

8. Nessuno al tavolo si lamenta se non fate la mossa giusta in una mano.

9. I tavoli di blackjack sono aperti 24 / 7, non è necessario aspettare che il casinò apra.

10. I bonus di buy-in sono fantastici.

Cosa Aspettate allora? Divertitevi col gioco in Flash e quando siete pronti giocate sul serio!

 

Casino Aams

luckyclic 250 offer 250x250